Ristrutturare casa: 5 controlli fondamentali da fare prima di acquistare un appartamento.

Magari vivi in affitto da alcuni anni e da tempo sogni di poter acquistare un appartamento per ristrutturarlo e incominciare lì una nuova vita con la tua famiglia.

Magari hai trovato l'immobile che stavi cercando su un portale, oppure te lo ha consigliato un amico.

Magari hai scelto di non lasciarti scappare questa occasione, e hai deciso di chiedere un mutuo e investire in quella che sembra essere l’occasione che stavi aspettando.

È così?
Bene, allora mettiti comodo e continua a leggere, qui troverai qualcosa di molto importante, qualcosa che devi assolutamente sapere prima di acquistare una casa da ristrutturare.

Partiamo da qui.
Lascia che ti dica una cosa:

Non avere fretta.

Del resto, stiamo parlando di una spesa molto importante: probabilmente dovrai chiedere un mutuo alla banca o investire buona parte dei tuoi risparmi,  oppure stai vendendo il tuo appartamento per trasferirti in una nuova casa.

Insomma, acquistare un appartamento da ristrutturare può essere un vero affare, ma - ahimè molto spesso - il rischio di fare un investimento sbagliato è davvero dietro l’angolo.

E tu non puoi permetterti di buttare al vento anni di sacrifici, risparmi e vita in una casa che non senti tua per aver avuto premura.

Non vuoi commettere questo errore?
Allora sappi che prima di acquistare un appartamento, dovresti controllarne per bene le condizioni.

Come valutare un appartamento da ristrutturare prima dell'acquisto.

 

Sarò sincero.

Scegliere un appartamento da acquistare non è mai semplice, men che meno se si trova in uno stabile vecchio o se si sa già di dover procedere alla ristrutturazione.

Può capitare di innamorarsi di una casa e pensare subito: "questo è l'appartamento che fa per me"

Ti immagini già l'appartamento ristrutturato, la zona giorno arredata con i mobili che hai sempre sognato, la camera da letto dei tuoi figli e la cucina come quella che hai visto in Tv.

Questo è assolutamente normale: acquistare una casa, così come qualsiasi altro bene  in grado di rivoluzionare la nostra vita ci emoziona.

Del resto, quando parliamo di casa, parliamo del posto dove trascorriamo buona parte del nostro tempo libero, dove viviamo i momenti più intimi con amici, parenti o con la nostra famiglia.

Ecco perchè lasciarsi condizionare dal cuore è davvero facile.

Ma tu devi essere razionale.

Altrimenti il rischio è di comprare un vecchio immobile da ristrutturare con la convinzione di poter risparmiare, e spendere il triplo per rimetterlo a nuovo.

Ti dirò di più:

Se vuoi evitare che quello che credevi fosse un affare diventi un clamoroso flop, dovresti affidarti a un esperto: un ingegnere edile, un geometra, o un esperto di perizie edilizie.

Ma ora, veniamo a noi.

Ho scritto questa guida in 5 punti per aiutarti a riconoscere se l’appartamento da ristrutturare che hai puntato è davvero conveniente, o se, al contrario, stai per acquistare un buco nero che prosciugherà rapidamente il tuo conto in banca e ti darà problemi, su problemi, su problemi.

 

Acquistare un appartamento da ristrutturare: 5 Controlli fondamentali.

#1 Pareti e pavimenti

Una delle prime cose da fare quando effettui un sopralluogo in un appartamento da acquistare è verificare la presenza di infiltrazioni o di muffa e umidità di risalita.

Ora, se l’appartamento è di nuova costruzione dovresti essere al sicuro (ma tu controlla lo stesso!), mentre il problema inizia a palesarsi con frequenza in appartamenti tra i 15 e i 20 anni di età.

Specie qui a Ragusa, dove abbiamo un tasso di umidità altissimo.

E attenzione: il problema della muffa non riguarda solo i vecchi immobili del centro storico, costruiti quando non esistevano ancora tecniche di isolamento realmente efficaci, ma anche edifici più recenti costruiti in zone più periferiche, dove la prossimità alla campagna li rende ancora più esposti all’umidità.


Ti trovi davanti a una parete così?

se trovi muffa meglio lasciar perdere
Ti do un consiglio: lascia perdere.

L’umidità è un brutto cliente, che torna spesso, anche a distanza di anni.
Meglio guardare altri appartamenti.

 

#2 Crepe

La presenza di crepe o lesioni alle pareti potrebbe essere un cattivo segnale, che nei casi peggiori può riguardare addirittura le fondamenta dell’edificio.

Aspetta però ad allarmarti, lascia che ti aiuti a far chiarezza.

Se l’appartamento da ristrutturare che stai visionando ha delle piccole crepe, puoi rilassarti: è la normalità.

È frutto del tempo e della lunga esposizione alle intemperie.
In questo caso il problema è solo estetico, e basterà un nuovo rivestimento per pareti per risolvere il problema.

Ma se la crepa è troppo netta, o troppo profonda? O ancora, se le crepe si presentano in gruppo?come valutare se un appartamento è buono

In questo caso si accende un campanello d’allarme.
Si potrebbe trattare di cedimenti strutturali: sarà meglio guardare altrove.


Prima di passare avanti, concentrati su spigoli e spazi tra una finestra e l’altra.
Sono tra i punti più critici di un’abitazione, ed è facile che le crepe insorgano proprio lì.

 

#3 Tetti, Solai e infissi.

ristrutturare solaioMai trascurare il tetto, soprattutto se stai valutando di acquistare e ristrutturare una villetta, una casa singola o una mansarda.

Ovviamente, controlla che non ci siano spifferi o che non abbia perdite che facciano entrare la pioggia, altrimenti rischi

  • di pagare bollette salatissime a causa della forte dispersione termica
  • di dover correre ai ripari con un costoso intervento di ristrutturazione del tetto

Informati a quando risale l’ultima opera di rifacimento del tetto, tenendo conto che la vita media di un tetto senza manutenzione è di circa 20 anni.

Per quanto riguarda i solai,  bisogna verificare che non presentino degli avvallamenti nella parte centrale o ai lati, segno di cattiva manutenzione nel corso del tempo.

Anche nel caso del solaio si può controllare la presenza di eventuali crepe, che possono manifestarsi come rottura delle piastrelle del pavimento o nella fuga tra una mattonella e l’altra.
Se le crepe sono vicine e più o meno parallele alle pareti, vuol dire che muro e pareti non sono più ben aderenti.

Sembrerà banale, ma ti consiglio anche di controllare per bene gli infissi e i serramenti, non solo perchè sostituirli può essere molto costoso, ma perchè un infisso poco isolante può comportare un aumento dell’umidità e un grosso spreco di energia per il riscaldamento.

#4 Isolamento dell’appartamento

come valutare un appartamento da ristrutturare

Come avrai capito, un buon isolamento dell’edificio è sicuramente un aspetto chiave da valutare, quando si sta prendendo in considerazione di acquistare un immobile.

Abbiamo già parlato della presenza di muffa e di controllare gli infissi e il tetto: già da questo possiamo capire se l'appartamento è ben isolato termicamente, ma se volessimo approfondire?

Allora dovremmo valutare la classificazione energetica dell’edificio.

Chiaramente sarà meglio preferire la classe energetica A o A+: diversamente, è probabile che per mantenere le ideali condizioni ambientali interne sia necessario un consumo energetico eccessivo.

Questo può essere dovuto a due cause:

  • forte dispersione termica, dovuto a un cattivo isolamento dell’ambiente.
  • inefficienza dell’impianto di riscaldamento ed elettrico

A proposito:

#5 Impianti

come capire se stai comprando la casa giustaNon c’è niente di peggio che ristrutturare un vecchio appartamento secondo il proprio gusto, e scoprire solo dopo che l’impianto è difettoso e deve essere sostituito!

In quel caso, ti toccherà

  • richiamare i muratori,
  • demolire pavimenti e/o pareti,
  • far riparare l’impianto e ricostruire.

Uno spreco di soldi incredibile: e pensare che bastava stare più attenti prima di firmare il contratto!

Ma non è tutto:

In alcuni appartamenti, soprattutto quelli più vecchi, trovi ancora vecchie tubature in piombo, magari corrose dalla ruggine.

Inutile dire che in questo caso l’impianto va sostituito immediatamente, a meno che non voglia mettere a rischio la salute tua e dei tuoi familiari.

E che dire dell’impianto elettrico?
Oltre ad evitare sprechi dovuti a dispersione di elettricità o inefficienza, un impianto elettrico obsoleto potrebbe davvero risultare pericoloso.

Ancora una volta, meglio valutare per bene.

L’appartamento che vuoi acquistare ha superato tutti i controlli?

Benissimo!

Allora se vuoi ristrutturarlo con effetti estetici straordinari e renderlo unico ma non vuoi avere:

  • un cantiere in casa per mesi
  • macerie da demolizione da smaltire
  • lungaggini burocratiche tra permessi, autorizzazioni, ecc.

La soluzione perfetta per te è il microcemento, un rivestimento a base cementizia spesso solo 3 millimetri che ti permetterà di rivoluzionare i tuoi interni, rendendo unica e inimitabile qualsiasi supeficie.

Da una parete a un pavimento, passando anche per mobili, box doccia, lavabi: con MicroCementoRagusa potrai trasformare un vecchio immobile, un bagno o un locale commerciale in uno spazio raffinato, elegante e moderno in poche settimane.

Vuoi saperne di più?
Allora chiamami al 3342101873 oppure compila il form qui sotto.

Ti ricontatterò per rispondere a ogni tua domanda, per effettuare un sopralluogo gratuito e senza impegno.

Nessun commento ancora

Lascia un commento